Cicloturismo


Tra le colline dianesi, attraverso distese argentate di ulivi

Dislivello in salita: ca. 150 mt
Lunghezza: ca. 35 Km
Difficoltà: Media

Una pedalata con percorso ad anello che inizia vicino al mare e prosegue tra i colli e le borgate dianesi. Si percepisce il lento scorrere della vita dei campi, dura ma affascinante e appena dietro le rumorose vie principali scorgiamo una quiete insolita.

Saliamo in mezzo alle piccole serre a conduzione famigliare, dove si coltivano basilico, verdure e altre essenze mediterranee, attraversando molte frazioni del primo entroterra del Golfo Dianese.

Di grande interesse lungo il percorso Diano Castello e Cervo, entrambi insigniti del titolo “Uno dei Borghi più belli d’Italia”.

Da San Lorenzo a Ospedaletti lungo la ciclabile del Ponente Ligure

Dislivello in salita: ca. 70 metri
Lunghezza: ca. 50 Km
Difficoltà: Facile

Dalla vecchia stazione di San Lorenzo al Mare, località balneare diventata anni fa Bandiera Blu per i suoi splendidi fondali, parte una delle più affascinanti ciclabili in riva al mare a livello internazionale.
Sul vecchio tracciato ferroviario, da qualche anno convertito in splendida pista ciclabile attraverseremo, sempre con vista mare, molte località marinare dell’estremo Ponente arrivando a pochi chilometri dal confine francese.

Percorso facile, con dislivello minimo che ci permetterà di apprezzare con qualche sosta mirata la “Pigna”, il centro storico di Sanremo e le particolarità di luoghi come Riva Ligure e Santo Stefano al Mare immersi nei colori di una vegetazione variegata, dove palme e piante esotiche come il Ficus Macrophylla e l’Araucaria convivono con la flora endemica.

Da Bordighera Alta a Dolceacqua, terra dei Doria

Dislivello in salita: 100 mt
Lunghezza: ca. 40 km
Difficoltà: Facile

Un tuffo nella storia più autentica del Ponente ligure a ridosso della Francia e ai piedi delle Alpi Liguri.

Si comincia a pedalare sotto lo splendido centro storico di Bordighera Alta, visitabile a fine escursione poiché punto iniziale e finale del nostro “circuito” ad anello.

Proseguiamo dunque lungo il litorale “bordigotto” da cui si intravedono Mentone e la Tête de Chien, soprastante il Principato di Monaco, davvero non lontano.

Andando verso l’entroterra seguiamo in gran parte una pista ciclabile recentemente completata sulla sponda sia destra che sinistra del Torrente Nervia, oasi protetta e Sito di Importanza Comunitario.

Prima di arrivare a Dolceacqua, un tempo simbolo del potere della famiglia Doria e oggi Bandiera Arancione assegnata dal Touring Club Italiano, scorgiamo le vette delle Alpi Liguri, mai così vicine.

Torna all'inizio